Corsi sicurezza lavoro: alcuni chiarimenti sulla formazione degli addetti al primo soccorso e all’antincendio

Nonostante la normativa di riferimento sia in vigore da diversi anni, sui corsi sicurezza lavoro continua ad esserci poca chiarezza. Questo è dovuto soprattutto alla complessità della normativa stessa, che è caratterizzata da una miriade di casi, sottocasi ed eccezioni, che ne rendono difficile la comprensione e l’applicazione.

Per consentire una più facile attuazione degli obblighi formativi da parte delle aziende, la ULSS 9 di Treviso ha pubblicato sul suo portale una serie di chiarimenti, che rispondono ai quesiti fatti dai propri utenti, in materia di sicurezza, con particolare riferimento ai corsi di primo soccorso ed ai corsi antincendio.

Per quanto riguarda gli addetti al primo soccorso le domande più frequenti riguardano i seguenti argomenti:

  1. Numero minimo di addetti da designare
  2. Numero di addetti per ogni squadra di lavoro
  3. Gestione del Primo Soccorso nei lavori svolti in solitario
  4. Mancato svolgimento dell’aggiornamento

La normativa non prevede un numero minimo obbligatorio di addetti al primo soccorso. Il Datore di lavoro deve garantire la presenza sul posto di lavoro di almeno un addetto ( tenendo conto di turni, ferie, malattie, ecc …) e provvedere affinchè sia adeguatamente formato.

Per quanto concerne il lavoro svolto in squadre è consigliabile provvedere a formare tutti i lavoratori, così qualsiasi sia la composizione delle squadre non si rimarrà mai scoperti.

In caso di lavori svolti in appalto è possibile avvalersi del servizio di primo soccorso del Committente, purchè sia specificatamente previsto dal contratto e siano presenti, oltre all’addetto al primo soccorso, anche tutti i dispositivi previsti dal DM 388/03 (ad esempio cassetta di primo soccorso).

Qualora il lavoratore svolga la propria attività da solo ed in un luogo di lavoro isolato, sarà necessario valutare scrupolosamente lo scenario ed organizzare le procedure di soccorso, in modo da garantire un rapido intervento, nei casi in cui non è possibile l’autosoccorso. A tal proposito è bene ricordare che, in queste situazioni, il datore di lavoro è obbligato a fornire ai lavoratori un mezzo di comunicazione (ad esempio telefono cellulare) idoneo ad allertare i soccorsi.

Infine, per quanto riguarda il mancato aggiornamento del corso di primo soccorso entro i termini previsti dalla normativa ( 3 anni), c’è da dire che, secondo quanto riportato sul portale della ULSS 9 di Treviso, è necessario ripetere solamente la parte pratica e non il corso per intero. E’ chiaro che fino al completamento della formazione, l’addetto non potrà svolgere il proprio incarico.  

Passando ai corsi antincendio, alcune delle domande più frequenti apparse sul portale riguardano le seguenti tematiche:

  1. Nomina del collaboratore familiare come addetto all’antincendio
  2. Obbligatorietà e periodicità dell’aggiornamento dei corsi antincendio.

La risposta al primo quesito è affermativa. Il collaboratore familiare, che non è da intendersi come un familiare assunto con contratto di lavoro dipendente, rientra nella definizione di lavoratore data dal D.Lgs. 81/08. Quindi, come tutti i lavoratori, può ricoprire il ruolo di addetto all’antincendio. E’ chiaro che spetterà al datore di lavoro valutare l’opportunità di una tale designazione. I collaboratori familiari, infatti,  non hanno l’obbligo di rispettare gli orari e dunque può capitare che non siano sempre presenti sul posto di lavoro.

Infine per quanto riguarda l’aggiornamento dei corsi antincendio, la normativa prevede che siano obbligatori ma non ne stabilisce la periodicità, demandandola ad un futuro decreto, che ad oggi non è stato ancora varato. Finchè questo decreto non sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale rimangono validi i dettami del DM del 10 marzo 1998, che però non prevede nessun obbligo di aggiornamento. Attualmente, pertanto, il mancato aggiornamento dei corsi antincendio non è sanzionabile.

Ti piace questa pagina? Condividila su Facebook!

Alcuni dei nostri clienti

La realizzazione e la promozione online di questo sito sono state curate da TECNASOFT - 2018